Crea sito
Skip to content

Achille Mauri

Oggi torniamo online con questa intervista ad Achille Mauri, fotografo viaggiatore che da Lecco è partito per immortalare i posti più esotici e selvaggi della terra.

CIAO! PARLACI UN PO’ DI TE.
Ciao! Sono nato a Lecco 22 Maggio 1991, mi sono diplomato al Liceo Artistico facendo il quarto anno in Canada a Vancouver come exchange student.
Dopo di che mi sono trasferito a Torino per studiare Nuove Tecnologie dell’Arte all’Accademia Albertina. Ora sono tornato a “casa” dove lavoro come videomaker freelance e maestro di snowboard in Svizzera.

COM’È NATO IL TUO INTERESSE PER LA FOTOGRAFIA E PERCHÈ HAI SCELTO LA FOTOGRAFIA ANALOGICA?
Lo skateboarding è stato sicuramente un punto molto importante nel mio percorso artistico e continua a esserlo. Ho sempre avuto interesse per l’estetica in generale e la fotografia mi ha insegnato a dare una composizione alle cose attraverso forme, colore e luce.
Trovando diverse macchine analogiche di mio padre in casa, ho cominciato a utilizzarle capendone i meccanismi. Quando il videomaking divenne un vero e proprio lavoro, la fotografia, più pratica e semplice nel suo essere, diventò un’amica tra i vari viaggi in Patagonia, Indonesia, Africa ed Europa. Un po’ contro l’estrema definizione richiesta nei video ultimamente, il “rullino” per me rende più pittorico e materico lo scatto.

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica
Achille Mauri

HAI UN FOTOGRAFO PREFERITO O COMUNQUE CHE ABBIA ISPIRATO IL TUO MODO DI FOTOGRAFARE?
I fotografi dell’agenzia Magnum sono stati sicuramente la mia fonte d’ispirazione più grande.

PARLIAMO UN PO’ DI ATTREZZATURA, QUALI MACCHINE FOTOGRAFICHE E PELLICOLE USI?
Sono affezionato a Olympus; quasi sempre scatto con Olympus OM2N e XA2. Pellicole un po’ quello che trovo, Ilford HP5 mi piace molto.

STAI LAVORANDO A QUALCHE PROGETTO O C’È QUALCHE PROGETTO A CUI VORRESTI LAVORARE?
Ho diversi viaggi in programma per il videomaking e in queste occasioni vorrei anche scattare molto. Andrò in Cina e in Islanda nei prossimi mesi.

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica
Achille Mauri

COSA TI PIACE FOTOGRAFARE E COSA RENDE SPECIALE UNA FOTO PER TE?
Mi piace fotografare durante i viaggi e le avventure che faccio con le persone. Amo quando i soggetti riescono a rimanere naturali nell’ambiente in cui si trovano, l’equilibrio in una foto deve venire da entrambi, io che scatto e chi volontariamente prende parte alla composizione. Ci sono diverse cose che rendono una foto speciale, ma la cosa più importante è riuscire a far staccare lo spettatore dalla realtà, portandolo su un livello di percezione dell’estetica superiore. Tutti i momenti se pur banali possono essere raccontati con poesia, e l’interpretazione artistica del fotografo renderà la foto unica.  

COSA NE PENSI DELLA FOTOGRAFIA IN ITALIA IN QUESTO MOMENTO E DEL SUCCESSO SEMPRE MAGGIORE CHE LA FOTOGRAFIA ANALOGICA CONTINUA AD AVERE ANCORA ADESSO?
In italia c’è sempre stato un grande culto delle fotografia come mezzo artistico, la scena è ancora molto forte, ma essere creativi adesso significa esserlo sul web e la fotografia è l’arte più colpita. Penso sia positivo che la gente abbia voglia di tornare indietro nel tempo, ciò ti permette di capire meglio i meccanismi e le regole prima di cominciare a “giocare”.
Poi l’attesa delle sviluppo ti fa vivere un secondo incredibile momento, che il digitale ha completamente tagliato.

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica
Achille Mauri

C’È QUALCHE GIOVANE FOTOGRAFO ITALIANO CHE TI SENTI DI CONSIGLIARE?
Si, c’è Filippo Elgorini.

HAI DEGLI INTERESSI AL DI FUORI DELLA FOTOGRAFIA CHE INFLUENZANO I TUOI LAVORI?
Come già detto lo skateboard penso sia il miglior modo per vivere la strada e la sua cultura. Oltre a quello, lo snowboard, il surf e l’arrampicata, sono tutte realtà che mi fanno stare in ambienti fantastici con persone che hanno voglia di fare. La fotografia per me è il fine ultimo di un buon rapporto con il mondo in cui vivi.

DOVE POSSIAMO VEDERE LE TUE FOTO?
Sto lavorando a un sito che a breve sarà online, ma nel frattempo mi trovate su Instagram:
instagram.com/a.r.d.e.l

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica

achille mauri, giovani fotografi, fotografia analogica